mercoledì 8 giugno 2016

Successo di partecipazione per TERRAVIVA in degustazione 2016

Chiude i battenti con grande successo l'evento biennale organizzato da Terraviva Roma
Il 29 e 30 maggio 2016 si è svolta a Roma la grande degustazione delle nuove annate di tutte le aziende rappresentate dell'agenzia romana specializzata in prodotti enogastronomici di qualità. 
Ad iniziare dalla location quale i Casali di Capobianco immersi nella campagna romana, Terraviva in Degustazione 2016 non poteva che essere un successo. Una partecipazione di qualità come ci testimoniano ancora una volta i produttori compiaciuti dell’attenzione e della competenza dei partecipanti.
Un ringraziamento per l'ospitalità ricevuta a tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione e allo svolgimento dell'evento che ha cadenza biennale, incluso ovviamente il catering Cherubini e la consolidata ma crescente professionalità dei sommelier della FISAR che ci hanno raccontato e fatto conoscere, insieme ai produttori presenti, alcune delle eccellenze del panorama vitinivicolo internazionale.

Prodotti gastronomici di altrettanta eccellenza li hanno degnamente accompagnati ed i ringraziamenti continuano per Vincenzo Mancino della DOL di origine laziale, alla sua squadra e a tutti i produttori delle specialità del territorio laziale che in questa edizione hanno partecipato in prima persona. 

Riccardo Loreni del ristorante Cuoco e Camicia per la sua sorprendente Crocchetta di Trippa alla Romana, Roberto Campitelli dell’Osteria di Monteverde ha ammaliato il pubblico presente con la sua inedita Insalatina di Nervetti con Frutta e Verdura. 

Da San Lorenzo è arrivato lo Spiedino di Polpo alla Gallega, un piatto speciale di Pasquale Livieri anima napoletana trapiantata a Roma, che al San Lorenzo ha sempre associato il barbaresco di Angelo Gaja decidendo di chiamare la sua enotavola: il Sorì. Non poteva poi mancare la romana Coratella di Leonardo Vignoli del ristorante Da Cesare. 

Da Olevano Romano Giovanni Milana di Sora Maria e Arcangelo ci ha regalato le sue mitiche Pappardelle alla Bifolca, con ragù di carni bianche al ginepro e arancia. Se qualcuno non le conosceva ora ha capito perché vale la pena il viaggio a Olevano. Colgo l'occasione per segnalare che ad Olevano Romano il 18 e 19 giugno si svolgerà la quarta edizione di Vinointorno dove si rinnoverà l'atteso appuntamento gourmet nel segno del Cesanese Doc. Il centro storico si trasformerà in un vero e proprio percorso dove si potranno assaggiare e scoprire cibi e vini, espressione di alcune fra le eccellenze del panorama nazionale. Quale migliore occasione per andare a trovare Giovanni nella sua roccaforte a due passi da Roma.

Per finire uno speciale ringraziamento all’infaticabile Stefano Callegari di Sforno. Il non più inedito Pizzetto lo abbiamo intinto quest’anno nella Crema di Peperoni, in quella di Ceci e Baccalà, nella Crema alla Puttanesca e nella Crema di Fagioli all’Uccelletto.

TERRAVIVA in degustazione non sarebbe la stessa cosa senza il contributo di questi amici.