venerdì 1 luglio 2016

ISTITUTO GRANDI MARCHI: AL VIA LA PENULTIMA TAPPA DI "ITALIA IN CINA"‏

Penultima tappa di “Italia in Cina”, il progetto triennale di promozione siglato tra Istituto Grandi Marchi (IGM) e Italia del Vino Consorzio
Mastroberardino: L'Italia cresce a passo troppo lento, lavorare su formazione per conquistare mercato dall'enorme potenziale.

Saranno 15 tra wine professional e giornalisti i cinesi protagonisti della penultima tappa di “Italia in Cina”, il progetto triennale di promozione siglato tra Istituto Grandi Marchi (IGM) e Italia del Vino Consorzio. Dal 4 al 10 luglio, infatti, la delegazione sarà impegnata in un tour enologico tra le eccellenze di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna. 

Obiettivo dell’incoming, organizzato dai Grandi Marchi, sostenere la penetrazione del vino tricolore nel Celeste Impero attraverso un percorso esperienziale di conoscenza diretta della vitivinicoltura made in Italy.

Per il presidente dell’Istituto del vino italiano Grandi Marchi, Piero Mastroberardino: “Il consumo di vino importato in Cina è in continua crescita: stando ai numeri recentemente diffusi da Wine Intelligence, il numero di consumatori abituali ha raggiunto i 48 milioni, segnando +152% negli ultimi 5 anni. A fronte di un mercato dall’enorme potenziale – ha proseguito Mastroberardino – l’Italia cresce a un passo ancora lento. Il primo trimestre 2016 ha registrato una crescita in valore delle importazioni di vino italiano in Cina pari al +14,7%, un dato non allineato con il potenziale. Dobbiamo quindi continuare a lavorare sulla promozione – ha concluso il presidente – investendo in attività di formazione che ci rendano riconoscibili, implementando un processo di conoscenza diffusa a partire dalla qualità dei nostri prodotti”.

Sarà proprio la formazione il focus dell’attività di incoming che lunedì 4 luglio si aprirà con la visita e alcune degustazioni guidate di vini delle aziende associate all’Istituto Grandi Marchi presso la Scuola Enologica di Conegliano, la più antica istituzione d’Italia nel campo della formazione enoica che festeggia quest’anno i 140 anni dalla sua fondazione. Il tour dei sommelier, giornalisti e insegnanti cinesi proseguirà poi alla scoperta di alcune delle 19 griffe enologiche dell’Associazione: Carpené Malvolti (Veneto – 4 luglio), Jermann (Friuli Venezia Giulia – 5 luglio), Donnafugata (Sicilia – 6-7 luglio), Tasca D’Almerita (Sicilia – 7-8 luglio), Argiolas (Sardegna – 9 luglio).


Istituto del Vino Grandi Marchi: Alois Lageder, Argiolas, Biondi Santi Greppo, Ca’ del Bosco, Michele Chiarlo, Carpenè Malvolti, Donnafugata, Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute, Gaja, Jermann, Lungarotti, Masi, Marchesi Antinori, Mastroberardino, Pio Cesare, Rivera, Tasca D’Almerita, Tenuta San Guido, Umani Ronchi.