lunedì 22 agosto 2016

Vendemmia 2016. In Veneto oggi con Pinot e Chardonnay

Vendemmia 2016. In veneto inizia con i vitigni più precoci
E' iniziata ufficialmente oggi con la raccolta delle uve di Pinot e Chardonnay per le basi spumante e delle stesse varietà degli impianti più giovani.

Sarà un ottima annata per il vigneto Veneto. Svanite le forti preoccupazioni a causa delle abbondanti precipitazioni primaverili, si è assistito ad un andamento climatico ideale, con calde temperature di giorno alternate alle escursioni termiche della notte, il che ha favorito una maturazione ottimale delle uve con un buon rapporto zuccheri/acidità totale per le uve bianche e accumulo di sostanze coloranti per quelle a bacca nera. 

Insomma sembrano esserci tutte le premesse ottimali per una vendemmia ricca di soddisfazioni che si svolgerà a pieno regime la prossima settimana, in leggero ritardo di 7-10 giorni rispetto allo scorso anno. Comunque il quadro completo dell’andamento vegetativo della vite e delle prime stime di produzione è atteso per il prossimo 25 agosto a cura di Veneto Agricoltura-Europe Direct in occasione della 42^ edizione del Focus sulle previsioni vendemmiali nel Veneto, secondo incontro del Trittico Vitivinicolo 2016, storica iniziativa promossa in collaborazione con la Regione Veneto, Avepa, Arpav, Crea Viticoltura Conegliano, Regione Friuli-Venezia Giulia e Province di Bolzano e Trento, che come è ormai tradizione fornisce un quadro previsionale anche del restante Nord Est, delle altre principali Regioni viticole italiane, (Piemonte, Emilia-Romagna, Toscana, Puglia, Sicilia), nonché di Francia e Spagna.  vendemmia in  Francia e Spagna.

L'appuntamento a Legnaro, in provincia di Padova, presso la sede di Veneto Agricoltura in Viale dell'Università 14, alle ore 10 in cui saranno presenti l'Assessore regionale all'Agricoltura, Giuseppe Pan, e il Direttore di Veneto Agricoltura, Alberto Negro. Nell'occasione, saranno forniti tutti i dati previsionali della vendemmia 2016 suddivisi per provincia e tipologia di uva. 

I dati di previsione vendemmiale, acquisiti sul territorio dagli Uffici preposti di AVEPA, Regione Friuli-Venezia Giulia e Province di Bolzano e Trento, nonché da una Rete costituita da una serie di operatori in rappresentanza di alcune Cantine e Consorzi delle diverse aree viticole, saranno illustrati e analizzati dal team di esperti promotori del Trittico. 

Allo scopo di fornire agli operatori del settore vitivinicolo e ai media un quadro completo ed esauriente della prossima vendemmia, nel corso dell’incontro saranno effettuati dei collegamenti in videoconferenza con vari esperti delle principali Regioni vitivinicole italiane e di alcuni Paesi dell’Unione Europea.