lunedì 26 settembre 2016

65° ANNIVERSARIO ONAV: IL VINO SI FA DANZA!

Ad Asti i festeggiamenti della fondazione dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino
Per celebrarla, Onav mette in scena uno spettacolo straordinario grazie alla  coreografia realizzata in esclusiva per ONAV dal ballerino della Royal Opera House Luca Rapis, allievo di Maurice Béjart.

Un racconto racchiuso in un calice, un percorso che avanza da 65 anni e che non accenna a fermarsi. È questa la storia di ONAV - Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino che sabato 29 ottobre celebrerà i suoi 65 anni di attività nel mondo enologico. Un matrimonio inossidabile, quello tra ONAV e il vino, che verrà raccontato con immagini, suoni e colori in una giornata speciale.

Ad accogliere i festeggiamenti sarà ovviamente la cittadina di Asti, che nel 1951 ha visto nascere ONAV grazie alla volontà della Camera di Commercio e di alcune personalità del settore. Nella mattina di sabato 29 ottobre 2016 al Teatro Alfieri, sarà infatti messa in scena una vera e propria rappresentazione originale che, lungo il fil-rouge che va dal grappolo al calice, ripercorrerà le tappe più significative dell’associazione: dalla sua fondazione ai personaggi che l’hanno diretta e sostenuta, dal riconoscimento giuridico al progetto Co.N.V.I., ideato e promosso da ONAV, fino alla premiazioni dei soci che negli anni hanno sostenuto e sviluppato tutte le attività, diventando elementi essenziali dell’associazione.

Cuore dello spettacolo sarà “Dalla terra al bicchiere”, coreografia originale creata in esclusiva per ONAV da Luca Rapis, allievo di Maurice Béjart. “Ho accettato la sfida di creare uno spettacolo inedito per ONAV – spiega Luca Rapis – perché mi ha affascinato l’idea di poter unire l’arte del vino a quella della danza, realizzando qualcosa di assolutamente originale. L’ispirazione mi è stata data dal movimento stesso del vino versato in un prezioso calice di cristallo che, come accarezzandolo, crea una danza di estrema sensualità, richiamando alla mente la passionalità espressa nella coreografia di un corpo puro”. Una passione che ONAV ha recentemente ribadito introducendo il claim “wine, passion & skill”.

La seconda parte della mattinata proseguirà ripercorrendo le tappe fondamentali della storia dell’associazione, sulle arie che hanno fatto da colonna sonora ai momenti più importanti vissuti dall’Italia negli ultimi 65 anni, interpretate da cantanti lirici di fama nazionale.

Una festa che sarà un fantastico viaggio nel tempo e nelle emozioni, alla scoperta di quella “wine, passion & skill” che rende unico il mondo del vino e di cui ONAV, per prima in Italia, si è fatta interprete.

L’accesso al teatro sarà consentito fino alle 09.30