lunedì 26 settembre 2016

WINE PEOPLE: nuovi profili per un export che cambia

A wine2wine 2016 seminario e presentazione del libro "Wine People – x factor per il successo nel mondo del vino"
Un vademecum pensato per le aziende e per tutti coloro che lavorano o desiderano lavorare nel mondo del vino.

I dati del mercato parlano chiaro: l’Italia ha la possibilità di conquistare e rafforzare una posizione egemonica in tutti i principali mercati mondiali, a condizione che le aziende del comparto vogliano intraprendere un percorso evolutivo che - oltre al focus sulla qualità in vigneto e in cantina - metta in campo una specifica attenzione alle persone (“people”) e alla capacità di individuare e raccontare un’identità forte e distintiva. 


Il messaggio è forte e chiaro: è ora che il mondo del vino apra le porte alle professionalità "top" provenienti da altri settori e anche gli "insider" devono cambiare approccio, perché la struttura del mercato è in costante evoluzione: non ci sono più gli stessi buyer, non ci sono più gli stessi ristoratori, con ci sono più gli stessi consumatori.

Di questo si parlerà in modo approfondito a wine2wine 2016 nel corso di un workshop curato da  WineMeridian in cui sarà presentato in anteprima esclusiva il volume "Wine People – x factor per il successo nel mondo del vino", scritto a quattro mani da Lavinia Furlani, direttore editoriale di Wine Meridian, e Andrea Pozzan, responsabile della divisione Risorse Umane di Competenze in Rete. Un vademecum pensato per le aziende e per tutti coloro che lavorano o desiderano lavorare nel mondo del vino.

"Per affrontare le sfide del mercato è ora di mettere le persone al centro del gioco: questa è la nostra Mission come preparatori di uomini", afferma Lavinia Furlani.

"La vendita è quello che accade tra un appuntamento d'affari e un altro", dichiara Pozzan, "e sarà questa una delle provocazioni che lanceremo durante il seminario a wine2wine".

Al seminario sarà presente anche il Direttore Responsabile di WineMeridian, Fabio Piccoli, che illustrerà l'attuale scenario internazionale.