martedì 17 gennaio 2017

Comunicare il vino. Il Consorzio del Montecucco si affida a un nuovo partner per dar voce al territorio

Promuovere e valorizzare il vino ed il suo territorio di appartenenza raccontandolo in maniera funzionale e completa attraverso i veri protagonisti. Perché questo accada la prima regola è “far bene e farlo sapere” assioma questo che ben riassume, in termini di visibilità e percezione del marchio, le caratteristiche del rapporto tra azienda produttrice e ufficio stampa.

In questa direzione si è mosso il Consorzio di Tutela del Montecucco, che ricordo nasce nel 2000 ad opera di un gruppo di giovani viticoltori per la tutela e la promozione dell’allora neonata denominazione di origine del Montecucco, affidando la gestione delle attività di Media Relation e ufficio stampa per l’Italia a Zed_Comm: agenzia tutta al femminile che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare per l'estrema affidabilità e professionalità nei rapporti con la stampa.

Si profila così, tra il Consorzio del Montecucco e Zed_Comm, una nuova collaborazione che sicuramente darà vita a una proficua sinergia nella quale l’Associazione, tutti i consorziati e i loro vini siano raccontati attraverso i protagonisti, le iniziative già messe in atto e quelle che verranno.

L’esperienza maturata nel settore di riferimento con diversi clienti nel mondo del vino e la versatilità faranno di Zed_Comm il partner ideale del Consorzio Montecucco per le attività di pubbliche relazioni, in grado di offrire spunti di comunicazione trasversali e innovativi e un valido supporto strategico e operativo per i progetti speciali.

Un passo importante per questa denominazione, che nasce ai confini nord-orientali della provincia di Grosseto e rappresenta la nuova frontiera del vino toscano. Le 61 aziende associate e il direttivo del Consorzio puntano a uno sviluppo che possa coniugare gli aspetti produttivi con quelli promozionali e turistici del territorio: la zona, altamente vocata alla produzione del Sangiovese, gode di condizioni climatiche estremamente favorevoli, vicino al Mar Tirreno – da cui dista solo pochi km in linea d’aria – e all’ormai spento vulcano Amiata, che con i suoi 1.738 metri di altezza domina tutto il territorio compreso tra la Maremma, la Val d’Orcia e la Val di Chiana.

Storicamente in questo territorio si sono succeduti Etruschi, Romani, Longobardi, monaci benedettini, dominio senese e la famiglia dei Medici: una stratificazione che ha lasciato tracce indelebili e testimonianze che ancora oggi sono visibili nei borghi, negli stupendi agriturismi e nelle dimore d’epoca, nella produzione di olio e, soprattutto, di vino.

Con due sedi operative a Milano e Verona, Zed_Comm opera da oltre 20 anni come agenzia di comunicazione e pubbliche relazioni. Accanto ai servizi tradizionali di ufficio stampa, relazioni esterne e consulenza pubblicitaria, l’agenzia propone forme di comunicazione innovative, organizzazione di eventi e strategie di marketing in grado di assicurare visibilità e alti livelli di performance.

Non mi resta che augurare un buon e proficuo lavoro per queste due realtà che da oggi lavoreranno in stretta sinergia con l’obiettivo di implementare e diversificare le occasioni di visibilità non solo sulle testate enologiche, ma anche sui media di viaggi, turismo, ospitalità e sulla stampa locale.