giovedì 23 febbraio 2017

Nasce AEPI, l’Associazione che rappresenta gli enotecari professionisti e valorizza la filiera del vino italiano

Animata dai migliori principi di etica professionale e commerciale, l’associazione si propone di dare una voce agli enotecari italiani.

L’Associazione Enotecari Professionisti Italiani (AEPI) è stata costituita con l’obiettivo di riunire una serie di figure professionali operanti nel settore del vino, per tutelare le loro attività e garantire ai cittadini gli strumenti necessari per avvalersi delle loro prestazioni. 

Le attività dell’Associazione si muoveranno su due binari: promuovere la cultura e il consumo del vino e definire il profilo dell’enotecario come soggetto professionista a tutti gli effetti.

“La nascita di AEPI è un punto di partenza importante nel panorama enologico odierno - ha affermato Francesco Bonfio, Presidente della neo-costituita associazione – e il valore aggiunto è dato dalla multidisciplinarità che la distingue. L’Associazione non solo si prefigge di dare un volto e una voce agli Enotecari Professionisti, ma vuole mettere in pratica attività di comunicazione, di informazione e sensibilizzazione volte all’educazione del consumatore e al consumo consapevole del vino”.

Accumunati da una profonda conoscenza del vino, degli alcolici e dell’enogastronomia in generale, gli associati avranno la possibilità di vedere le proprie attività rappresentate e potranno avvalersi dell’Associazione come ponte di raccordo con gli organi dello Stato, portando alla pubblica attenzione tematiche sottovalutate o sconosciute.

Professionisti che operano in enoteche, wine bar, ristoranti, osterie, specialisti in servizi sul vino e sugli alcolici sono alcune delle figure che troveranno in AEPI un punto di riferimento. Il tutto è coordinato da un preciso Codice Deontologico a indicare le norme comportamentali entro cui le attività dell’Associazione dovranno sempre rientrare.

Un sostegno tanto atteso quanto fondamentale, che farà fronte alle necessità di molti professionisti, e sopperirà a un vuoto rappresentativo in essere da anni, contribuendo allo sviluppo generale del settore enogastronomico.

enotecari.it/