giovedì 16 febbraio 2017

VINO, CIBO, CULTURA. AL VIA A BERGAMO L'AGRI TRAVEL EXPO

L’Anno Internazionale del turismo sostenibile ONU in Italia si apre al salone internazionale del turismo rurale e slow. Di scena anche Unpli con la piazza dei “Sapori d’Italia”.

Sarà l'enogastronomia protagonista assoluta di Agri Travel & Slow Travel Expo, il primo salone internazionale dedicato alla promozione del turismo rurale e slow che si svolgerà dal 17 al 19 febbraio, presso i padiglioni della Fiera di Bergamo. Tra agricoltura, cultura, turismo e sostenibilità l'evento apre per l’Italia il 2017 l'Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo decretato dall’ONU. 

Giunto alla sua terza edizione, “Agri Travel & Slow Travel Expo”. Turismo accessibile, cammini, percorsi eno-gastronomici, viaggi a cavallo e in bicicletta alla scoperta del paesaggio, ospitalità diffusa, agriturismi, fattorie didattiche, nuove tecnologie per agevolare il turista saranno gli spunti che si potranno approfondire grazie alla partecipazione di realtà da tutta Italia, dall’Europa e dal resto del mondo che animeranno il ricco programma di workshop, presentazioni e incontri B2B che si svolgeranno nei tre giorni dell’evento.

Lo scambio di know-how ed esperienze e la ricerca di soluzioni reciprocamente vantaggiose per favorire strategie per la promozione del turismo rurale sono lo scopo del Salone, con un’attenzione particolare all’agroalimentare come leva di marketing turistico e alla green economy come scommessa per il rilancio dell’economia turistica.

Da segnalare anche la presenza dell'Unione Nazionale delle Pro Loco che partecipa con un ruolo da vero protagonista. Punto di forza della presenza dell’Unpli è la piazza dei “Sapori d’Italia”: un’area, allestita insieme a 15 comitati regionali, che offrirà ai visitatori un ineguagliabile viaggio fra i sapori delle eccellenze italiane e dei prodotti tipici regionali. Un spazio nel quale sarà possibile gustare anche pietanze dai sapori antichi, realizzate con ricette tramandate di generazione in generazione.

“Siamo orgogliosi di poter offrire ai visitatori di Agritravel un vero e proprio percorso all’insegna del gusto e delle tradizioni realizzato grazie alla contemporanea presenza di ben 15 comitati regionali Unpli” dice il Presidente delle Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina. “I prodotti tipici - prosegue - rappresentano anche l’identità culturale di un territorio, descrivendone luoghi e tradizioni”.

Nell’area allestita dalle Pro Loco saranno organizzati anche alcuni show cooking durante i quali verranno illustrati importanti ricette regionali; prevista anche la degustazione dei prodotti tipici delle singole regioni.

“Agritravel - continua La Spina - rappresenta anche una preziosa occasione per fare rete con i principali esponenti del sistema turistico nel quale le Pro Loco, con le oltre 6200 associazioni presenti capillarmente in tutto il territorio italiano, recitano un’importante parte non solo sul fronte dell’accoglienza e dell’informazione turistica, ma anche nella salvaguardia delle tradizioni; azione, quest’ultima, per la quale abbiamo ottenuto il riconoscimento dell’Unesco”.

Ad “Agri Travel & Slow Travel Expo 2017” saranno presenti i comitati regionali di: Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Trentino, Umbria, Veneto oltre ai "padroni di casa" della Lombardia.

Fra i prodotti tipici che sarà possibile degustare all’interno della “Piazza dei sapori delle Pro Loco d'Italia”: mozzarelle di bufala, olio bio rigorosamente spremuto a freddo, crema al pistacchio, raspadüra, vini doc, salumi e formaggi”.

Ad animare la piazza dei “Sapori d’Italia” ci saranno diversi gruppi folcloristici provenienti da Marche, Lombardia e Puglia.

Il Salone ha il patrocinio dell’Organizzazione Mondiale per il turismo dell’ONU - UNWTO e ha l’onore di aprire in Italia gli eventi dedicati al 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo sviluppo, il cui slogan è ‘Travel, Enjoy, respect’ ovvero Viaggia, divertiti/assaggia, rispetta.

Il turismo è un forte motore di crescita che già ora rappresenta circa il 10% del PIL globale, impiega il doppio delle donne di ogni altro settore e dovrà saper gestire in modo sostenibile una previsione di 1,8 miliardi di turisti internazionali nel 2030, 600 milioni più degli attuali.

Agri Travel & Slow Travel Expo ha il patrocinio di 2017 - International Year of Sustainable Tourism for Development , Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Enit Ente Nazionale del Turismo, Legambiente e il supporto della Camera di commercio di Bergamo e di Regione Lombardia.

Agri Travel Expo è anticipato dal 15 al 17 febbraio dal Salone Internazionale sullo sviluppo rurale attraverso il turismo sostenibile (http://strd2017.org/) , il primo evento che riunisce portatori di interesse di due dei settori tra i più rilevanti per l'economia europea, il turismo e l’agricoltura, per cercare un terreno comune di cooperazione e sinergie future. Il Congresso fa parte integrante del programma ufficiale dell’Anno Internazionale del Turismo sostenibile ed è dedicato agli operatori del settore.

Organizzato da Eurogites, la Confederazione Europea del Turismo Rurale a cui aderiscono 35 associazioni rappresentative di 27 paesi europei e da MER-Mouvement Européen de Ruralité la piattaforma europea dedicata alla ruralità, si terrà per la prima volta in Italia.

I lavori si svolgeranno in italiano e in inglese con il servizio di traduzione simultanea. La Conferenza prevede una discussione plenaria e gruppi di lavoro, aperti e dinamici, e il Mercato delle idee, aperto al pubblico del Salone dal 17 febbraio, con decine di buone pratiche raccolte in tutta Europa.

Info: www.agritravelexpo.it www.promoberg.it tel +39 035 252090 fax + 39 035 252756 e-mail: agri-slow-travel@promoberg.it