lunedì 27 marzo 2017

Un viaggio alla scoperta dei grandi vini di Langa: torna Grandi Langhe Docg

Oltre 500 etichette in degustazione ed eventi diffusi lungo il territorio. Attesi buyer, giornalisti e operatori professionali da tutto il mondo.

Dal 2 al 4 aprile 2017 torna per la terza volta l’appuntamento con Grandi Langhe DOCG, la manifestazione a cadenza biennale organizzata dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, in collaborazione con il Consorzio del Roero, l’Associazione Albeisa, il Consorzio Turistico Langhe Monferrato e Roero, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero e Gruppo Ubi Banca, aperta esclusivamente ad operatori professionali nazionali e internazionali.

Protagonisti i grandi vini prodotti nel territorio patrimonio Unesco per una tre giorni di degustazioni e approfondimenti tematici che si svolgeranno nei diversi comuni di origine, in location uniche, che permetteranno di conoscere i vini direttamente dai produttori e stringere nuovi accordi commerciali.

Oltre 200 le aziende coinvolte, per un totale che supera le 500 etichette in degustazione. I banchi d’assaggio saranno allestiti in locali di grande prestigio: dai castelli alle suggestive sale dei palazzi comunali, tutto il territorio si metterà in mostra per fare da cornice a questo grande appuntamento, unico nel suo genere.

«I numeri dell’edizione 2015 infatti parlano chiaro – ci racconta il Presidente dell’Associazione Albeisa, Alberto Cordero di Montezemolo -  oltre mille ingressi in tre giorni di evento, ventidue i Paesi di tutto il mondo rappresentati, 246 produttori presenti con oltre 400 etichette in degustazione. Ogni anno i numeri migliorano e la partecipazione aumenta quindi anche per questa edizione ci aspettiamo grandi risultati».

«È il valore aggiunto di questa manifestazione – spiega il presidente del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, Orlando Pecchenino – poter portare gli operatori internazionali del settore a degustare le nostre eccellenze nel loro luogo d’origine, ovvero apprezzandone da vicino quello che, al di là della qualità del prodotto, è il nostro valore aggiunto inimitabile, oggi non a caso ritenuto un Patrimonio Mondiale dell’Umanità proprio grazie all’aspetto vitivinicolo».

Grazie alla collaborazione tra i Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Langhe e Dogliani, il Consorzio di Tutela del Roero e l’associazione Albeisa, il programma di Grandi Langhe 2017 si arricchisce inoltre della storica anteprima internazionale Nebbiolo Prima, evento collaterale riservato ai soli giornalisti, durante il quale verranno presentate in anteprima le nuove annate di Barolo, Barbaresco e Roero attraverso degustazioni alla cieca per la stampa nazionale ed internazionale. Protagonisti indiscussi di questo imperdibile appuntamento saranno quindi i grandi vini Docg delle Langhe: il Barolo, il Barbaresco, il Diano d’Alba, il Dogliani e il Roero.

«Su queste colline, la viticoltura è da secoli l'anima dell'economia – dice il presidente del Consorzio di Tutela del Roero, Francesco Monchiero -  il riconoscimento dell’Unesco che è stato assegnato alla zona delle Langhe, Roero e Monferrato viene quindi assegnato non solo ad un territorio vitivinicolo, ma soprattutto al lavoro di uomini e donne che da sempre hanno investito per produrre delle etichette uniche e per sostenere il patrimonio paesaggistico e ambientale in cui vivono».

Impegnati nell’accoglienza degli ospiti di Grandi Langhe Docg anche quest’anno ci sono il Consorzio Turistico Langhe Monferrato Roero e l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero: «Siamo felici di inaugurare la stagione turistica 2017 con un così prestigioso evento come Grandi Langhe – commenta il presidente del Consorzio Turistico Ferruccio Ribezzo - Un appuntamento, ormai giunto alla sua terza edizione, che testimonia come la collaborazione tra i Consorzi del Vino e del Turismo possa dare vita a progetti di alto profilo. Grandi vini sempre più al centro dell’attenzione nel mondo e strutture di eccellenza, dalle numerose dimore di charme sparse sulle colline ai 21 ristoranti stellati e agli oltre 100 ristoranti, trattorie ed osterie selezionati dalle migliori guide enogastronomiche, insieme, per presentare il territorio ad una clientela altamente specializzata. Il nostro Consorzio Turistico è impegnato in prima linea nell’organizzazione dell’evento e dell’accoglienza degli ospiti. Stiamo lavorando per offrire un’ospitalità in linea con le più alte aspettative, certi che Grandi Langhe rappresenti una grande vetrina di promozione del territorio e delle strutture che lo animano».

Per Luigi Barbero, presidente Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, «la nuova formula di Grandi Langhe e Nebbiolo Prima è stata una grande intuizione per potenziare un evento che in tal modo vuole promuovere i grandi vini in modo integrato al territorio che li produce. Così si uniscono le potenzialità turistiche di Langhe e Roero che assumono una dimensione sempre più importante. L’evento, di portata internazionale, diventa quindi un vero e proprio viaggio alla scoperta di vino e delle nostre colline per i professionisti del settore che vi parteciperanno, tutto il territorio si metterà in mostra per fare da cornice a questo grande appuntamento, unico nel suo genere».

Sponsor dell’evento UBI Banca: «Sosteniamo il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani anche nell’edizione 2017 di Grandi Langhe Docg – dice Piergiorgio Castellino, direttore territoriale Alba-Tortona di UBI Banca - L’evento è dedicato al vino, eccellenza del nostro territorio, ed è particolarmente significativo e di grande importanza per la promozione delle nostre aziende e del loro lavoro, un mix di tradizione e di innovazione, presso un pubblico internazionale di operatori professionali che avranno modo di apprezzare anche il ricco patrimonio paesaggistico e culturale delle terre di Langa. UBI Banca, per cui l’Albese e le Langhe rappresentano una delle storiche aree operative, sarà presente con propri professionisti nei tre giorni di Grandi Langhe».

Ma veniamo al programma della manifestazione. Domenica 2 aprile, si parte con il banco d’assaggio dedicato al Barolo che in questa giornata, dalle 10.00 alle 18.00, potrà essere degustato nel Comune di La Morra, dove nel Salone Polifunzionale di Piazza Vittorio Emanuele, saranno presenti le aziende produttrici. Medesimi orari nel Castello di Barolo, a Barolo, in piazza Falletti ritroviamo altre cantine produttrici del prestigioso vino ottenuto da uve di Nebbiolo in purezza.

La giornata di lunedì 3 aprile sarà dedicata ad altre tre Docg del territorio. Dalle 10.00 alle 18.00 infatti si potranno degustare i Barbaresco Docg nel Salone Mezzocolle di Neive (Cn), in viale dei Tigli. I vini Roero Docg e Roero Arneis Docg invece saranno protagonisti per tutta la giornata nel Castello di Guarene, a Guarene.

Martedì 4 aprile 2017. Nella giornata conclusiva di martedì 4 aprile, i punti di degustazione, con banchi d’assaggio sempre dalle 10.00 alle 18.00, si concentreranno in altre due splendide sedi. Al Moda Venue di Monforte d’Alba saranno protagonisti il Barolo Docg e il Dogliani Docg. Ancora Barolo Docg e Diano d’Alba Docg al Castello di Grinzane Cavour.

Maggiori info su: www.grandilanghe.com