mercoledì 22 marzo 2017

VINITALY AND THE CITY SBARCA A BARDOLINO

Sul Lago di Garda una vetrina unica sul mondo del vino, alla scoperta delle peculiarità gastronomiche ed enologiche di Verona e della sua provincia. Degustazioni, concerti, installazioni artistiche, storytelling e incontri con autori allieteranno i visitatori durante la cinque giorni bardolinese.

Sbarca a Bardolino Vinitaly and the City, il fuori salone di Vinitaly dedicato a tutti i wine lovers. L'edizione 2017, quindi, allarga i suoi orizzonti e oltre al centro storico della città scaligera stupirà i visitatori anche sulla sponda veronese del Lago di Garda. Dal 7 all'11 aprile le principali etichette e denominazioni vinicole del territorio scaligero si metteranno in mostra su Lungolago Cornicello e Parco Carrara Bottagisio: Amarone, Valpolicella, Soave, Custoza, Lugana e il padrone di casa Bardolino vi aspettano nelle loro declinazioni per degustazioni libere e guidate.

Accanto alle aziende e ai Consorzi del vino, ospitati in eleganti strutture trasparenti vista lago, troveranno spazio i corner dedicati alla parte food di Vinitaly and the City, per testare arditi abbinamenti e godere delle gioie gastronomiche tipiche del Garda. Il paese e i suoi romantici luoghi si coloreranno e illumineranno di viola, creando un'atmosfera di grande impatto visivo e allo stesso tempo rimarcando l'eleganza della manifestazione.

Organizzato dalla Fondazione Bardolino Top in collaborazione con il Comune di Bardolino e con Veronafiere, Vinitaly and the City a Bardolino non sarà solo una vetrina della qualità, ma un appuntamento in cui questa verrà raccontata e spiegata, attraverso incontri, convegni, stroytelling e degustazioni guidate dai sommelier della Fisar. Palcoscenico di questa parte della manifestazione saranno le affrescate sale della seicentesca Villa Carrara Bottagisio, affacciata direttamente sul lago, che verrà completamente dedicata alla cultura del vino e delle sue storie. Per l'occasione l'artista di mapping e proiezioni 3d, Ben Peretti, darà vita ad uno spettacolo di luci che trasformerà la facciata in una imponente cascata di rosso Bardolino. Accanto a questa, numerose installazioni artistiche e fotografiche renderanno l'area un vero e proprio museo a cielo aperto dedicato al viola e al nettare degli dei.

Le serate bardolinesi saranno, poi, allietate da artisti di fama nazionale ed internazionale, che si alterneranno sul palco di Parco Carrara Bottagisio: Mario Venuti, DaianaLou, Giulio Casale, Perturbazione e Max Casacci dei Subsonica sono solo alcuni degli appuntamenti di un cartellone che diventa ogni giorno più importante e rigorosamente ad ingresso libero.

Ogni giornata avrà un tema portante, che delineerà anche la successione degli appuntamenti musicali, culturali e degustativi. Venerdì sarà una "Ouverture d'Autore", dedicata ai cantautori e ai vini bianchi dall'intenso profumo, Sabato toccherà a "Wine&Girls", voci femminili, bollicine e incontri rosa, Domenica una "Indie Red Sunday" sarà dedicata al Bardolino padrone di casa, Lunedì "A day with a Swing" per un tuffo negli anni '40 a base di bianchi briosi e Martedì si chiuderà la manifestazione con "Terre Calde" e un salto nel vino rosso più intenso del territorio scaligero.