lunedì 10 aprile 2017

VINO&RICERCA. IL CREA A VINITALY, ECCO TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Anche quest’anno il CREA, Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria, vola a Vinitaly con un calendario ricco di appuntamenti. 

Si inizia da oggi lunedì 10 Aprile, a partire dalle ore 14 presso la sala conferenze dell’area Mipaaf, dove sarà presentato “InnovaVINO – Studenti e ricercatori del mondo del vino”   il concorso enologico rivolto agli studenti dell’istituti agrari, curato dal CREA in collaborazione con la Rete Nazionale degli Istituti Agrari (Re.N.Is.A), il Mipaaf e il MIUR. 

Nell’ambito del progetto, il più importante ente di ricerca agroalimentare italiano con i suoi 4 centri dedicati al vino, affiancherà i giovani tecnici agrari nel percorso che li porterà ad affrontare la sfida enologica, ampliando le loro conoscenze nel campo della viticoltura e dell’enologia e creando un contatto proattivo fra il mondo della ricerca e i ragazzi. Ne parleranno il Presidente del CREA Salvatore Parlato e il Presidente di RENISA, Patrizia Marini.

Martedì 11 Aprile dalle ore 9.30, presso la sala Rossini il CREA con gli interventi di Diego Tomasi (sede di Conegliano Veneto) e Maurizio Petrozziello e Enrico Vaudano (sede di Asti), partecipa al convegno “Come reagire alla dittatura del clima”, organizzato dall’Informatore Agrario in collaborazione con Vinitaly, Crea, il Consorzio per la tutela vini Soave e Assoenologi. Durante l’evento saranno affrontati la nuova geografia dei vitigni in continua trasformazione per l’aumento delle temperature e  gli effetti del clima sulle tecniche produttive attraverso l’analisi dei cambiamenti della maturazione, degli aromi e dei coloranti. A seguire, una speciale degustazione (pad. 5, stand F7-G4-G7) su “Annate, altitudini e portinnesti a confronto” in collaborazione con il Consorzio per la tutela vini Soave e Recioto di Soave.

Martedì 11 Aprile dalle ore 10.00 presso l’Area talk show dello stand istituzionale del  Mipaaf, si svolgerà il talk show "Vino 4.0: ricerca e nuove tecnologie” con interventi di: Barbara De Nardi, ricercatore CREA Viticoltura e Enologia, Michele Morgante, Professore ordinario di genetica Università di Udine e Direttore Scientifico dell’Istituto di Genomica Applicata, Emilio Pedron, Presidente della Bertani Domains, Mario Pezzotti, Professore ordinario di genetica agraria Università di Verona. Modera Antonio Armentano, giornalista de L’informatore Agrario.

Martedì 11 Aprile dalle ore 12.30 presso lo Stand di Confagricoltura, padiglione D, stand E2-E3 verrà ufficializzata la convenzione tra Confagricoltura Treviso e il CREA Viticoltura ed Enologia, sede di Conegliano Veneto,  per realizzare in 5 anni una varietà Glera resistente a peronospera e oidio. Il progetto coinvolgerà una quindicina tra le maggiori cantine delle terre del Prosecco per ottenere nuove varietà resistenti, in grado di ridurre le perdite produttive in modo duraturo e abbattere del 70 per cento nell’uso di fitofarmaci. A firmare saranno Lodovico Giustiniani in veste di Confagricoltura Treviso e Salvatore Parlato, Presidente CREA.

Martedì 11 Aprile dalle ore 15.00 presso la Sala Puccini - Centro Congressi Arena (1° piano galleria tra i padiglioni 6 e 7) il CREA con l’intervento di Diego Tomasi, Direttore CREA-VE- Conegliano (TV), partecipa al convegno “Vino&Paesaggio: emozioni dal cervello”, organizzato da Le Donne della Vite. L’associazione, infatti, dopo il successo dello scorso anno, continua ad indagare scientificamente sulla relazione tra il paesaggio viticolo e la percezione della qualità del vino. Comprendere tale nesso è fondamentale per fare scelte aziendali e di denominazione.