sabato 20 maggio 2017

Genuinità, qualità, tradizione, così la Baviera conquista il consumatore italiano

Si è chiuso con un ottimo riscontro di presenze tra media ed istituzioni l'incontro "La Baviera incontra l'Italia", tra le eccellenze gastronomiche Bavaresi e la cucina di quattro talentuosi chef romani selezionati da Luigi Cremona.

Carni e pesci pregiati, formaggi di montagna e burro di malga, sapientemente prodotti da latte di assoluta qualità, le birre, eccelse, frutto di una tradizione brassicola antichissima e, non ultimi, i rinomati vini della Franconia. Queste ed altre, le eccellenze protagoniste di un ideale viaggio alla scoperta della cultura gastronomica bavarese; un percorso con attività di promozione, voluto dal Ministero per l’Alimentazione, Agricoltura e Foreste della Baviera e dalla Camera di Commercio Italo Tedesca di Monaco di Baviera, ideato per ampliare i rapporti commerciali tra la rete distributiva italiana e le aziende bavaresi.

L’incontro ha avuto luogo nella splendida location del Grand Hotel Flora a Roma e un nutrito pubblico di addetti del settore, agenti di commercio, ristoratori e giornalisti hanno assistito e partecipato con interesse alla Conferenza Stampa con Helmut Brunner, Ministro per l’Alimentazione, Agricoltura e Foreste della Baviera moderata da Luigi Cremona, critico gastronomico e organizzatore di eventi di settore di reputato livello.

Le aziende Bavaresi invitate per l’occasione hanno offerto i propri prodotti durante un aperitivo con panorama mozzafiato sulla terrazza dell’Hotel. Hanno partecipato con le proprie eccellenze: la storica birreria Herrnbraü, il Birrificio Schlossbrauerei Maxlrain, il Birrificio Felsen Bräu, il Birrificio Schloßbrauerei Autenried, il Birrificio Friedenfelser, VION International, Houdek Spezialitäten, Bergader Privatkäserei, Milchwerk Jäger, Meggle, Frischli, Bayerische Milchindustrie, Senfmanufaktur Weber.

A completare il percorso di fusione culturale italo-bavarese, Luigi Cremona ha selezionato quattro giovani chef tra i più talentuosi del mondo gastronomico romano, affidando loro il compito di interpretare le eccellenze dei prodotti d’oltralpe, in una cena di gala per 160 invitati. Le ricette innovative, tutte originali e molto apprezzate dagli ospiti, hanno esaltato i sapori bavaresi contaminandoli con lo stile gastronomico romano.

A far da protagonisti alcuni selezionati prodotti tra cui il formaggio di malga dell‘Algovia, gli asparagi di Schrobenhausen e il Rafano. Lo chef Stephan Fuß, giovane talento bavarese, ha coordinato le azioni dei quattro chef romani per la preparazione di un suggestivo menu degustazione composto da cinque portate. Una Cooking Master Class selezionata da Luigi Cremona in cui gli chef hanno dimostrato grandi doti di flessibilità, capacità professionale, creatività nell’ideazione delle ricette, grande affiatamento nell’assemblaggio delle stesse, lavorando all’unisono con la brigata di supporto dell’Hotel, realizzando un menù degustazione che ha voluto rielaborare con creatività i prodotti tradizionali della gastronomia bavarese. La serata è stata allietata dalla presenza di musicisti tradizionali bavaresi che hanno contribuito a creare un clima allegro e gioviale nell’apprezzamento generale degli ospiti

Gli chef e le ricette proposte:

Marco Claroni "Osteria dell'Orologio": Trota salmonata, ghiacciata di yogurth e verdure marinate al rafano.

Davide Del Duca "Osteria Fernanda": Tortelli alle senapi Weber, misticanze e fonduta di Bergader Edelpilz

Roberto Campitelli "Osteria di Monteverde": Risotto estratto di piselli ed erbe aromatiche, salmerino alla brace, cremoso di asparagi bianchi e polvere di fagioli neri

Riccardo Loreni "Cuoco & Camicia": Filetto di manzo bavarese arrostito alle erbe con patate affumicate e formaggio di malga dell'Algovia, salsa di rape e frutti rossi.

Stephan Fuß: "Gasthaus Goldener Stern, Rohrbach": Dolce ai fiori di sambuco con composta di rabarbaro.

Gli obiettivi dell‘iniziativa sono quelli di sensibilizzare il settore HORECA italiano nei confronti dei prodotti alimentari tipici della Baviera Ampliare i rapporti commerciali tra la rete distributiva italiana e le aziende bavaresi, presentare ai distributori italiani nuovi possibili fornitori di prodotti alimentari di qualità e creare nuovi canali di vendita per le specialità tipiche bavaresi sul mercato italiano

L‘Italia è il primo mercato per l‘export dei prodotti alimentari bavaresi: il valore delle esportazioni bavaresi verso l’Italia nel 2015 ha raggiunto 1,62 Miliardi di Euro. I prodotti più esportati sono: latte e latticini, birra, carni. Tradizionalmente la Baviera sopperisce alla carenza produttiva italiana soprattutto nel settore lattiero-caseario. In direzione opposta, l’Italia esporta prodotti alimentari verso la Baviera per un valore di 1,55 miliardi di Euro. I prodotti più esportati sono vino, ortofrutta, caffè.

Recenti sondaggi hanno rivelato che i consumatori italiani associano ai prodotti bavaresi concetti quali genuinità, qualità, tradizione, evidenziando una marcata propensione all’acquisto di prodotti di provenienza bavarese.

Le aziende bavaresi presenti all‘iniziativa

Herrnbraü
www.herrnbraeu.de
Storica birreria fondata nel 1882 ad Ingolstadt; produce svariati tipi di birra, ma è particolarmente specializzata nella birra al frumento. L‘azienda propone anche svariate bevande analcoliche. Già presente sul mercato italiano.

Schlossbrauerei Maxlrain
www.maxlrain.de
Birrificio risalente al 1600 situato nella località di Maxlrain. Offre un assortimento di 15 birre, tra chiare, weizen, pils, scure, a basso contenuto alcolico o analcoliche. Nominato nel 2016 "Birrificio dell’anno per il 2016 in Germania".

Felsen Bräu
www.solarbier-felsenbraeu.de
Birrificio a conduzione familiare presente sul mercato dal 1928 con un ampio assortimento di birre. Dal 2007 l‘azienda soddisfa il suo intero fabbisogno energetico con energie rinnovabili.

Schloßbrauerei Autenried
www.autenrieder.com
Rinomato birrificio risalente al 1650. Propone un ampio assortimento di birre in continua evoluzione ed espansione. Attivo anche nella produzione di acqua minerale e bevande analcoliche alla frutta.
Friedenfelser

www.friedenfelser.de
Birrificio che da oltre 125 anni produce un ampio assortimento di birre di ottima qualità, oltre che a grappe e vari tipi di bevande analcoliche. L‘azienda stessa coltiva i cereali di cui necessita per la sua produzione.

Vion Food Group
www.vionfoodgroup.com
Azienda di livello internazionale specializzata nella produzione e commecializzazione di prodotti di carne adatti alla distribuzione tramite GDO e canale HORECA.

Houdek Spezialitäten
www.houdek.bayern.de
Vasta produzione di prodotti bavaresi tradizionali a base di carne: salumi, affettati, würstel di vari tipi, polpettine, Leberkäse, hamburger.

Bergader Privatkäserei
www.bergader.de/
Azienda tedesca leader nella produzione di formaggi da banco e per la produzione e l´esportazione di formaggio erborinato; seconda gamma dedicata al libero servizio; esportazione in Italia, Spagna, Austria e oltre 47 altri Paesi in tutto il mondo.

Milchwerk Jäger
www.milchwerk-jaeger.de
Il piú antico caseificio privato in Germania, fu fondato nel 1870. Oltre al burro bavarese ed a formaggi come il gouda e l’edamer, l’azienda si è specializzata nella produzione di specialità italiane come mozzarella, scamorza, cagliata e caciotta.

Meggle Italia
www.meggle.it
Meggle nasce, come azienda rurale a conduzione familiare, nel 1887 in Alta Baviera. Grazie all’alta
qualità dei suoi prodotti, provenienti dalla lavorazione di un latte eccezionale, nel corso degli anni diventa una solida realtà riconosciuta a livello internazionale. Dal 2004 apre una filiale a Verona con un team italiano, proprio per esser vicina alle esigenze di un mercato sempre più importante. Meggle propone come referenza principe il burro, insieme a panna, latte, yogurt, creme vegetali e pane condito.

Frischli
www.frischli.de
Da quattro generazioni il caseificio offre al mercato internazionale il suo ampio assortimento di latticini, tra i quali latte, latte in polvere, yogurt, budino, panna da caffè e dessert di vario tipo.

Bayerische Milchindustrie
www.bmi-eg.com.de
Caseificio con oltre 60 anni di esperienza presente in circa 60 paesi oltre che in Germania. È il più grande produttore di latte in polvere in Germania, e si è specializzato nella produzione di yogurt greco, mozzarella, cheddar, burro, Crenoble, formaggio erborinato.

Senfmanufaktur Weber
www.weber-senf.de
Azienda virtuosa nella produzione di senapi biologiche e con ingredienti di provenienza regionale (Germania meridionale e Austria). La macinazione viene fatta a mano per Mantenere gli oli essenziali dei chicchi di senape. L‘azienda offre un ampio assortimento di senapi da abbinare a diverse pietanze e a tutti i palati.

Edna Italia
www.edna.it
Azienda leader in Germania nella produzione e commmercializzazione di prodotti da forno surgelati tipo panini, brezel, pani speciali per il canale HORECA. In Italia Edna ha distributori su tutto il territorio nazionale.

Staatlicher Hofkeller Würzburg
www.hofkeller.de
Cantina di proprietà statale fondata nel 1128 a Würzburg, nella Baviera Nord Occidentale. Da secoli
produce i vini tipici della Franconia tra i quali il Silvaner, il Riesling, il Spätburgunder e il Weißburgunder.

Altri prodotti bavaresi di origine protetta utlizzati per la cena:

FORMAGGIO DI MALGA DELL‘ALGOVIA:
• Presente da secoli nelle montagne e vallate dell‘Algovia, dal 1997 beneficia della denominazione di origine protetta.
• Il latte fresco utilizzato nella produzione è prettamente proveniente dall‘Algovia.
• È un formaggio adatto alle lunghe stagionature, poichè ogni mese di stagionatura gli conferisce un sapore aromatico più intenso.

BIRRA BAVARESE:
• La storia della birra bavarese come la conosciamo oggi risale al 1516, quando fu emanata la "legge sulla purezza“. Questa imponeva ai birrifici di produrre la loro birra utilizzando solo 4 ingredienti: ACQUA, MALTO, LUPPOLO, ORZO
• Le materie prime sono di alta qualità tutte provenienti dalla Baviera.
• La lunga tradizione della birra bavarese è testimoniata dai numeri;
– 600 birrifici
– 40 varietà di birra
– 4000 marchi
– 100 birrifici circa che vantano la "Denominazione di origine protetta"

CARNE DI MANZO BAVARESE:
• La qualità della carne vaccina bavarese di origine protetta è conosciuta ben oltre i confini della Baviera.
• La Baviera conta 3,5 milioni di capi, classificandosi prima sul territorio nazionale.
• Di questi 1,9 milioni sono da carne ed i restanti da latte.
• A garanzia della sua qualità, la carne vaccina bavarese è definita tale solo quando il capo è nato ed allevato in Baviera.
• I manzi sono allevati in modo sano rispettando il loro naturale ritmo di crescita e sviluppo per non compromettere le caratteristiche delle loro carni.

ASPARAGI DI SCHROBENHAUSEN:
• La coltivazione dell‘asparago a Schrobenhausen risale a più di 150 anni fa, quando questo faceva parte della dieta delle classi agiate.
• Oggi circa 900 ettari di questa zona sono coltivati ad asparagi.
• Il caratteristico terreno costituito per il 20% di argilla rende unici questi ortaggi.
• Gli asparagi di Schrobenhausen sono caratterizzati da una polpa tenera e da un sapore intenso, da una lunghezza di massimo 22 cm e dalla ricchezza di minerali quali fosforo, potassio, magnesio e ferro, e di vitamine C, B ed E, tutte componenti molto utili per l‘organismo.

RAFANO BAVARESE:
• Originario dell‘Europa sudorientale, viene da secoli coltivato anche in Baviera
• Usato soprattutto per accompagnare la carne
• Due volte all‘anno la radice di rafano deve essere dissotterrata, ripulita dalle radici superflue e rinterrata, compito da fare rigorosamente a mano.
• È ricco di vitamine B1, B2, B6 e C. Di quest‘ultima ne contiene il doppio rispetto al limone.
• È fonte di potassio, calcio, sodio, ferro e fosforo.

Contatto
Camera di Commercio Italiana Monaco di Baviera
Lorenzo Corelli, Responsabile Food Marketing
Tel. +49.89.9616617-8, corelli@italcam.de
www.italcam.de