martedì 9 maggio 2017

VINITALY, CON WINE DISCOVERY A TUTTOFOOD CONFERMA RUOLO GUIDA PER PROMOZIONE VINO A LIVELLO INTERNAZIONALE


Vinitaly protagonista unico per la promozione del vino nell'ambito del comparto agroalimentare. Lo hanno ribadito a Milano il ministro per le Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina e il presidente dell'ICE Michele Scannavini nei rispettivi interventi di apertura a TuttoFood, dove Veronafiere organizza Wine Discovery by Vinitaly.


Wine Discovery, ricordo, nasce dal nuovo accordo tra Veronafiere e Fiera Milano. Un’area tutta dedicata al settore vino all’interno di TUTTOFOOD, l'esposizione internazionale dedicata agli operatori del settore agroalimentare in corso a Milano fino all’11 maggio 2017.

L’area, curata dalla Vinitaly International Academy, prevede una serie di sette Executive Wine Seminars condotti da Jinglin Zhang, VIA Italian Wine Expert ed Eliza Pinta Kauce, VIA Italian Wine Ambassador, che offriranno a professionisti del settore una panoramica di alcuni dei migliori vini e vitigni provenienti da diverse regioni d’Italia.
Il prodotto vitivinicolo con 5,6 miliardi di export nel 2016 rappresenta la punta di eccellenza per il fatturato e l'immagine di uno dei settori a maggior tasso di innovazione e rappresentativi del Made in Italy.

Per il ministro delle politiche agricole Martina: “le fiere italiane a maggior rappresentatività per il comparto devono massimizzare le potenzialità nel settore food, di cui Verona attraverso Vinitaly rappresenta l’espressione più completa per il settore a livello internazionale con un percorso virtuoso di partnership al servizio del made in Italy inclusa l’importante esperienza del Padiglione del Vino ad Expo 2015 e la grande focalizzazione sui mercati internazionali”.

“Con il Piano per la promozione straordinaria del Made in Italy – ha detto il presidente dell’ICE, Michele Scannavini – abbiamo investito molto nel food perché esistono ampi margini di crescita per esportazioni, fatturato e immagine. Ci stiamo concentrando in particolare su due grandi mercati come quello degli Stati Uniti, dove il nostro export è aumentato del 24%, della Cina e del Sud Est Asiatico, dove però è necessario aumentare la cultura e la conoscenza del prodotto italiano. In questa strategia le fiere sono leve fondamentali e Vinitaly è quella designata per il vino”.  

A TuttoFood, dall’8 all’11 maggio, per la prima volta è presente uno spazio dedicato al vino con WineDiscovery by Vinitaly, curato da Veronafiere: due “biblioteche del vino” per i bianchi e rossi di tutte le regioni italiane, con degustazioni ad accesso libero, un’enoteca con servizio di sommelier per le bollicine e soprattutto i seminari e la formazione con i wine expert e i wine ambassador diplomati alla Vinitaly International Academy.

Per Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere: “In questi giorni a Milano, come in occasione di Expo 2015 con il Padiglione sulla vitivinicola italiana, Vinitaly ribadisce il proprio ruolo guida nella promozione del vino all’interno del comparto food nazionale, mettendo il proprio know how a servizio di aziende, istituzioni e sistema-Paese. Una mission che portiamo avanti sia in Italia che all’estero dove in collaboriamo attivamente con Governo e ICE in particolare sui mercati di Stati Uniti e Cina”.