giovedì 25 maggio 2017

Viticoltura e Innovazione. Droni, agricoltura di precisione, nuove frontiere del biodinamico al centro del FORUM INVENTION TALENT IN OPEN WORLD

Al via una 3 giorni per addetti ai lavori, istituzioni e pubblico generico per un confronto di saperi e sapori, conoscere le nuove tendenze e tecnologie, recuperare storia e tradizione, accogliere e aprirsi al mondo a supporto di una programmazione territoriale sempre più all’altezza della sua identità.

Dal 26 al 28 maggio si terrà a Scansano il FORUM INVENTION TALENT IN OPEN WORLD nell’ambito di Maremma Toscana meets Bordeaux, il tradizionale format promosso dal Rotary E-Club de France International, in collaborazione con il Rotary Club di Massa Marittima, che vede tra gli enti patrocinanti il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana.

L’evento riunisce i migliori talenti francesi e italiani con l’obiettivo di affrontare temi come l’innovazione tecnologica, professionale e sociale in viticoltura, ad esempio l’utilizzo dei droni nei vigneti e l’agricoltura di precisione, senza trascurare le nuove frontiere del biodinamico.

Questi argomenti sono da sempre oggetto d’attenzione da parte del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, che sostiene tutte le iniziative che possano portare alla valorizzazione di valori eco – sostenibili valorizzando il territorio e gli operatori che vi operano.

Di innovazione in vigna in Maremma ne ho parlato su un articolo pubblicato sul Gambero Rosso > QUI)

È la prima volta che il FORUM si svolge in Italia. Si tratta di un gemellaggio giunto alla sua seconda tappa, la prima si era infatti tenuta a Montussan - Bordeaux nel settembre dello scorso anno proponendo tre giorni di conferenze e degustazioni, oltre ad eventi con alcuni fornitori.

L’appuntamento italiano si arricchisce di nuovi spunti tra cui quello di promuovere le due zone, Bordeaux (Aquitania) e Maremma, ricreare un ambiente di incontro e scambio tra diverse culture e nuovi spunti dati da professionisti di valore delle due regioni.

Saranno tre giornate dense di contenuti che porteranno gli ospiti sul campo, tra i vigneti, presso le cantine, per poi dedicarsi ad approfondimenti grazie all’organizzazione di conferenze scientifiche e degustazioni di piatti tipici maremmani a cui verranno associati vini di Bordeaux e vini di Maremma.

Per maggiori informazioni: www.rotarymassamarittima.it

Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana nasce nel 2014 dopo il conferimento della DOC con l’obiettivo di promuovere la qualità dei suoi vini e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi, inoltre, alla tutela del marchio e all’assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Ad oggi il Consorzio conta 260 aziende associate, di cui 186 viticoltori (per la maggior parte conferenti uve a cantine cooperative), 1 imbottigliatore e 73 aziende “verticali” - che vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini - per un totale di 4 milioni di bottiglie prodotte all’anno.