venerdì 14 luglio 2017

Colline di Conegliano e Valdobbiadene. Ruolo dell'Unesco per la tutela di un paesaggio sostenibile

Dopo il grande successo del primo appuntamento, Insieme per l'Unesco torna a parlare della grande opportunità che la Candidatura a Patrimonio dell'Umanità rappresenta per le Colline di Conegliano e Valdobbiadene. 


L'evento, organizzato da Regione del Veneto in collaborazione con ATS, è previsto il 19 luglio all'auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo, alle ore 20.30. Questa volta il focus sarà il Ruolo dell'Unesco per la tutela di un paesaggio sostenibile. 


L’appuntamento è aperto alla cittadinanza, agli imprenditori, a operatori e amministratori dei Comuni del territorio. Il programma prenderà il via con i saluti di Innocente Nardi, presidente ATS “Colline di Conegliano Valdobbiadene Patrimonio dell’Umanità” di Regione del Veneto. Amerigo Restucci, responsabile Comitato Scientifico del sito “Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” introdurrà i lavori che inizieranno con la relazione tecnica di Leopoldo Saccon, coordinatore in loco del Dossier candidatura.

Interverranno Sandro Cinquetti, direttore Dipartimento di Prevenzione presso ULSS 7 "Fitofarmaci e salute" e Diego Tomasi, direttore CREA-VE Conegliano "Quale paesaggio per la DOCG Prosecco Patrimonio UNESCO?". A moderare la giornalista Elisabetta Gavaz..

L'invito all'evento è inoltre disponibile qui, e alla pagina Facebook della candidatura.

Maggiori informazioni sulla candidatura, e il dossier sfogliabile e scaricabile, sono a disposizione nel sito dedicato www.collineconeglianovaldobbiadene.it.