giovedì 27 luglio 2017

Sicurezza alimentare. FEM diventa “organismo competente” dell'Autorità europea

Importante riconoscimento per FEM da EFSA, l'agenzia europea che contribuisce a proteggere i consumatori, gli animali e l'ambiente dai rischi legati agli alimenti.

La Fondazione Edmund Mach è stata inclusa tra gli organismi competenti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare. L’EFSA, in qualità di agenzia incaricata della valutazione del rischio, elabora pareri scientifici e fornisce consulenza che formano il fondamento della legislazione e delle politiche europee in materia di catena alimentare.

Nell'ultima seduta il consiglio di amministrazione dell'agenzia ha approvato l'elenco degli organismi competenti: FEM figura fra trenta prestigiosi enti, università e centro di ricerca in Italia e 300 a livello europeo. E questo grazie alle alte competenze tecniche e scientifiche presenti a San Michele.

“Essere entrati a far parte della ristretta cerchia degli organismi competenti EFSA -sottolinea il presidente FEM, Andrea Segrè- è un riconoscimento importante, una dimostrazione di quanto il tema della sicurezza alimentare sia strategico. Ora FEM metterà a disposizione i suoi laboratori all’avanguardia per fare consulenza scientifica a livello europeo. Questo traguardo testimonia il grande lavoro fatto a San Michele sulle tre “A” dell’agricoltura, dell’alimentazione e dell’ambiente. Dobbiamo continuare ad adottare un approccio integrato e circolare nella ricerca, come nella formazione e nella consulenza, seguendo il principio della salute unica e globale One Health”.

Competenze

FEM potrà essere chiamata da EFSA a fornire un supporto tecnico-scientifico nei settori dell'alimentazione umana e della nutrizione e, nello specifico, in materia di produzione alimentare, additivi utilizzati nei processi di preparazione e trasformazione, tracciabilità dei cibi, effetti del cibo sulla salute e benessere dell'uomo. Molto importante anche la competenza che potrà fornire in materia di salute delle piante. In particolare, la protezione dalle malattie delle piante, dai parassiti e le strategie di contrasto. Inoltre, metterà a disposizione le proprie conoscenze nel settore della nutrizione e della salute nel settore zootecnico e sul rischio di diffusione di malattie pericolose per la salute animale e umana. Tutte queste attività saranno strettamente correlate alle interazioni tra l'ambiente e la salute umana. FEM è, infatti, il primo centro di ricerca One-Health italiano.

Organismi

Gli organismi competenti sono stati definiti dal trattato istitutivo dell'EFSA (articolo 36). Si tratta di organizzazioni ed enti che svolgono vari compiti per conto dell'agenzia, in particolare l'attività preparatoria ai pareri scientifici, l'assistenza scientifica e tecnica, la raccolta di dati e l'individuazione di rischi emergenti. Alcuni di questi compiti beneficiano di un sostegno finanziario per le consulenze prestate. FEM sarà chiamata a partecipare a progetti di ricerca finanziati in rete con i maggiori centri di ricerca ed organismi europei operanti in questi settori.

L'EFSA è un’agenzia europea, finanziata dall’Unione europea che opera in modo indipendente dalla Commissione europea, dal Parlamento europeo e dagli Stati membri. E' stata istituita nel 2002 a seguito di una serie di crisi alimentari, verificatesi alla fine degli anni ‘90, come fonte indipendente di consulenza scientifica e comunicazione sui rischi associati alla catena alimentare. Il suo ambito di competenza comprende la sicurezza degli alimenti e dei mangimi, la nutrizione umana, la salute e il benessere degli animali, la protezione delle piante, la salute delle piante.