venerdì 4 maggio 2018

Agricoltura. A Seeds&Chips, il futuro del cibo protagonista con le imprese giovani e innovative di Coldiretti

A Seeds&Chips 2018 i nuovi lavori giovani dalle campagne Hi Tech. Focus su la new canapa economy, una rivoluzione Made in Italy



Il futuro del cibo protagonista con le imprese giovani e innovative di Coldiretti che parteciperanno a “Seeds&Chips dal 7 al 10 maggio a Milano (MICO) - Milano Congressi – Gate 3. I nuovi lavori giovani dalle campagne hi tech sono protagonisti dell’Open space sull’innovazione allestito dalla Coldiretti nello Stand S1 dove sarà possibile scoprire le ultime invenzioni green, frutto della creatività tutta Made in Italy. Dalle agrivernici al “Grande fratello della stalla”, dalla biocosmesi alle mele in pastiglia, dalla coltivazione delle alghe fino alla carta d’identità elettronica degli alimenti.

Nell’ambito dell’evento, il 9 maggio alle 10.30 Coldiretti organizza il convegno “Impresa 4.0 per chi? Per un approccio italiano alle tecnologie abilitanti” a cui parteciperanno Roberto Moncalvo (Presidente Coldiretti), Marco Gualtieri (Presidente Seed And Chips), Alex Giordano (Responsabile "Digitalizzazione e Impresa 4.0” Università Federico II di Napoli), Davide Gomba (Managing Director Officine Innest), Maria Letizia Gardoni (Presidente Giovani Coldiretti). Con oltre 200 giovani imprenditori agricoli si discuterà delle tecnologie che migliorano il cibo e la sua produzione.

Uno speciale focus nella giornata è dedicato a “La new canapa economy, una rivoluzione Made in Italy con la coltura protagonista di una rivoluzione tutta Made in Italy, che sarà al centro della prima esposizione presentata allo stand dei giovani della Coldiretti. Una occasione unica per conoscere i mille usi della pianta piu’ versatile dell’agricoltura italiana che grazie alle nuove tecnologie entra in tanti modi diversi nella vita quotidiana della famiglie, dalla tavola all’edilizia, dalla moda alla cosmetica, dall’ambiente alla salute. Sarà divulgato lo studio Coldiretti “La new canapa economy” in Italia dove è prepotentemente tornata dopo oltre mezzo secolo con modalità del tutto innovative grazie ad un esercito di giovani imprenditori.