venerdì 27 luglio 2018

Enoturismo. Sky Wine fa tappa a Maenza, tra arte, storia e cultura un itinerario ad hoc con protagonisti vini bianchi e bollicine

Sky Wine sbarca a Maenza, borgo medioevale nell'Agro Pontino, per un week end all'insegna della cultura e dell'arte unite alle eccellenze enogastronomiche di questo territorio.  Protagonisti assoluti i vini bianchi e i spumanti con percorsi di degustazione guidati e convegni dedicati alle tecniche di spumantizzazione.




La rassegna enologica Sky Wine celebra la bellezza del Borgo Medioevale di Maenza e torna in scena con una degustazione d'eccellenza di vini bianchi e vini spumanti delle migliori aziende territoriali e nazionali. Tante le etichette presenti declinate e differenziate per tecnica di produzione: metodo Champenoise, meglio conosciuto come Classico o Tradizionale e il metodo Martinotti o Charmat; tutte produzioni di territori emergenti con accostamenti gastronomici ai prodotti del territorio, per valorizzare contestualmente la secolare arte vinaria e la tipicità locale. 

A fare da cornice all'evento, tra storia, arte e cultura, il Borgo Medioevale di Maenza, ad iniziare dalle famose casate che ebbero come feudo il paese. La solennità del Castello Baronale e la bellezza degli altri edifici storici come la Loggia dei Mercanti – Chiesa di San Giacomo, completeranno il percorso che avvolgerà i visitatori in un'atmosfera senza tempo.

L’apertura al pubblico dell’evento è in programma nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 luglio (dalle 17.00 alle 23.00).

Sky Wine con questa nuova tappa si conferma come format unico nel suo genere e che si evidenzia proprio nella creazione di percorsi ad hoc rivolti alla scoperta delle più prestigiose produzioni enologiche ed agroalimentari in contesti storici d’eccezione. La proposta eno-turistica della manifestazione ha infatti come obiettivo anche la contestuale valorizzazione dei luoghi storico-artistici della Provincia di Latina. Importante sottolineare che alla rassegna interverranno direttamente le aziende ed i produttori, esclusivi testimoni delle storie dei vini in degustazione.

Oltre al percorso enologico, sono in programma convegni dedicati alle tecniche di spumantizzazione, dove docenti, sommelier, enologi e chef condurranno i visitatori in approfondimenti e degustazioni guidate con accostamenti gastronomici.

Previste esibizioni musicali ed intrattenimenti nei percorsi esterni di collegamento tra le location. Presso il Castello Baronale sarà visitabile l'esposizione “Vite a rendere”, un progetto artistico che trae linfa dal recupero della memoria e dalle storie di vita dei vignaioli dei Castelli Romani.